Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
8 maggio 2012 2 08 /05 /maggio /2012 17:51

MayweatherCotto0254.jpg

 

Aveva tutti i connotati di un superclassico questo Mayweather-Cotto; il boxeur contro il picchiatore, Stati Uniti contro Portorico, lingualunga contro quiet man. C'era tutto ma è mancato Cotto, o forse no, perchè la schiacciante vittoria di Floyd ai punti in fondo è tutto merito di Floyd stesso, troppo forte, lucido e inafferrabile per chiunque.

Sarà perchè Mayweather combatte poco, sarà perchè non è simpatico, e certe sue sparate danno proprio fastidio, ma sembriamo ogni volta dimenticarci quali e quante siano le sue qualità, e vogliamo per forza cercare da qualche parte un nuovo re, anche se il vecchio andrebbe benissimo, anzi è di gran lunga ancora il migliore possibile.

Eppure Cotto ce l'ha messa tutta: la sua tattica era quella del carro armato che avanza incessantememte, ma anche un mezzo corazzato col miglior acciaio non può nulla contro un soldato fornito dell'equipaggiamento di cui Floyd dispone. Con le sue cannonate Miguel ha fatto sanguinare il re, glie ne va dato merito, ma non è bastato: Floyd guizzava via da ogni scambio, metteva sempre un colpo in più, trovava in una frazione di secondo la soluzione a qualsiasi problema, e non è mai sembrato in difficoltà, neppure al sesto round, quando il carro armato lo pressava da vicinissimo.

Qualcuno aveva immaginato un qualche gap fisico da superare per Floyd, che non si è visto neanche di sfuggita, mentre si è vista eccome la disparità in fatto di prontezza e arsenale tecnico\tattico; a 35 anni il signor Mayweather è ancora al top, e anzi, sembra ogni volta migliorare; l'esperienza gli ha dato una calma da scacchista, da aggiungere alla sua arcinota e straordinaria abilità difensiva, una dote che gli allungherà di molto la carriera, una dote fondamentale e dimenticata da molti, giudici e addetti ai lavori.

Ed è ancora l'unico, Floyd, che può combattere e vincere sul terreno preferito dell'avversario.

Nel manuale della boxe a pagina 1 c'è ancora lui. Per una nuova edizione c'è tempo.

Condividi post

Repost 0
Published by Doyle - in sport
scrivi un commento

commenti