Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
24 aprile 2012 2 24 /04 /aprile /2012 01:40

Licht-4.jpg

 

Otto minuti ha impiegato Arturo Vidal a disintegrare er proggetto de Luisserighe, e a gettare nello sconforto Zampa, Pellegatti, Piccinini e tutti quelli di Mediaset Premium che avevano iniziato a gufare già dalle sette. Ma tant'è. Qualcuno della Roma nel postpartita ha perfino detto "pensavamo di vincere", come se i tre palloni già presi in Coppa Italia e il fortunoso 1-1 dell'andata non fossero mai esistiti, ma non c'è da sorprendersi; il senso della realtà da lunga pezza latita dalle parti di Trigoria, e poco aiuterà incaponirsi con la moviola per cercare qualche episodio sfavorevole.

Novanta minuti invece ha impiegato il Milan per trovare una ciabattata di Ibrahimovic che riacchiappasse il Bologna, dopo che lo stesso Ibra aveva sfoggiato per tutta la partita un campionario di stop sbagliati e di svenimenti in area da far invidia ad Amauri e Borriello messi insieme; la squadra tutta è parsa lenta, monocorde e priva di idee, salvo risvegliarsi parzialmente con l'ingresso di Cassano, e produrre qualche occasione nell'injury time, con l'acqua ormai alla gola e troppe tossine nelle gambe.

Poca roba per pensare di vincere lo scudetto, ma il distacco di 3 punti (virgola qualcosa) non permette a nessuno di rilassarsi, considerato che tra mercoledi e domenica ce ne sono altri sei in palio. Certamente non sarà rilassato Conte, che sui campionati vinti e persi all'ultima giornata è ben informato, e non lo sarà neppure Allegri, viste certe facce disgustate di Berlusconi in tribuna, e con le gare di burlesque sospese a tempo indeterminato.

Condividi post

Repost 0
Published by Doyle - in sport
scrivi un commento

commenti